domenica 10 luglio 2016

Awakening - Parte 10

[...]

Erano quasi arrivati alla porta dell’Agenzia quando Ally gridò agitata.
«Ho la chiave, non sfondarla! Ho la chiave»
Si fermarono davanti alla porta con il fiatone.
«E chi diavolo voleva sfondare la porta»
Mentre apriva la porta.
«Non stavi rallentando»
«Mi fermo quando raggiungo l’obbiettivo»
Ally scoppiò a ridere e Krinner non potè che fare altrettanto mentre entravano e si chiudevano la porta alle spalle.
Una volta nello studio, Ally si inginocchiò sotto la scrivania armeggiando con un attrezzo metallico che Krinner non aveva assolutamente idea da dove fosse uscito.
Un rumore di assi spezzate lo fece accucciare lì accanto.
«Come va?»
Chiese azionando l’interruttore della luce per vedere meglio.
«Bene bene»
Mentre scostava delle schegge di legno.
«Non doveva rompersi… ma comunque è qui sotto»
E si spostò leggermente indicando una cassaforte.
Krinner annuì alzandosi e si adoperò per spostare i mobili in modo da farle più spazio, anche se forse lo spazio serviva più a lui che a lei in effetti.
Le ci volle un’eternità per scassinarla.
Dentro trovarono alcune cartelle di casi “delicati”, anche se definirli tali probabilmente era riduttivo.
Ally li sfogliò velocemente passandoli uno alla volta a Krinner.
«Ha lavorato per il Consiglio dei Tre Saggi?!»
«…lo avevamo capito che era molto conosciuta all’epoca»
Ally annuì continuando a sfogliare. Poi si bloccò fissando il contenuto di un fascicolo.
«Ha lavorato per il Generale dei Cavalieri delle Fiamme…»
Krinner le tolse di mano i documenti iniziando a sfogliarli. Ally gli si accostò guardando tutto da dietro le sue spalle.
Il fascicolo era molto dettagliato. C’erano nome del datore di lavoro, remunerazione richiesta e le relative contrattazioni. I dettagli del compito, foto dell’obbiettivo. Tutto. E poi c’erano le annotazioni varie. Collaboratori e informatori. Iniziò a scorrere i nomi finché lo trovò.
«Dhamnos Kyerhosno, 99 anni, braccio destro del Generale dei Cavalieri delle Fiamme»
Rimasero in silenzio alcuni istanti. Poi Krinner imprecò.
«Un dannato guerriero non bastava… no… la quarta carica più potente dell’Impero ovviamente»
Stava per lanciare a terra il fascicolo quando Ally lo bloccò.
«Aspetta, gira pagina. Quei fogli gialli non ci sono di solito nei fascicoli»
Girò pagina.
Si trattava di un resoconto dettagliato di tutto quanto accaduto durante l’incarico scritto di suo pugno.
Sedettero uno accanto all’altra e iniziarono a leggere.

  


Ethernia,  anno 1626

Visto il segno lasciato dai fatti avvenuti in concomitanza con l’ultimo incarico da me accettato, ho deciso di allegare al fascicolo anche queste pagine che scrivo quando il ricordo è ancora fresco e le ferite aperte.

Il racconto oggettivo dei fatti, con date e dettagli relativi, è già dettagliato più che a sufficienza nelle altre pagine.


[...continua...]


Nessun commento:

Posta un commento